Thomas Bernhard, A. Grieco, R. Colorni's A colpi d’ascia. Una irritazione PDF

By Thomas Bernhard, A. Grieco, R. Colorni

Siamo a Vienna, negli Anni Ottanta. los angeles sera c’è stata una rappresentazione dell’"Anitra selvatica" di Ibsen al Burgtheater. Segue una «cena artistica» a casa della coppia Auersberger, che il narratore non vede da vent’anni: lei cantante, lui «compositore nella scia di Webern», entrambi «signorilmente consunti». Tutto il romanzo è il resoconto di ciò che il narratore vede e ascolta, seduto nella sua poltrona in anticamera con una coppa di champagne in mano, e poi, seduto a tavola, durante questa serata: implacabile, ferocemente comico, inesauribile nelle variazioni e nei ritorni sul tema, Bernhard devasta con l’ascia della sua prosa il mondo della pretenziosità e dell’inconsistenza intellettuale, che non corrisponde solo a una certa scena viennese ma a ciò che circonda noi tutti. l. a. «cena artistica» diventa così il condensato di tutte le «atrocità» da cui il narratore è riuscito a «mettersi in salvo» durante los angeles sua vita, come se quell’incessante chiacchiericcio tentasse di impaniarlo di nuovo, ma con l’unico risultato di provocare un furioso desiderio di fuga, una corsa cieca, che finisce in line with coincidere con los angeles scrittura martellante di questo libro, che trafigge l’atrocità con l. a. forma. E questa appunto è stata sempre l’arte di Bernhard.
Pubblicato nel 1984, "A colpi d’ascia" suscitò enorme scandalo perché alcuni personaggi viennesi credettero di riconoscersi in queste pagine. Il libro fu dunque proibito in Austria, ma ebbe subito un grande successo anche di pubblico.

Show description

Read Online or Download A colpi d’ascia. Una irritazione PDF

Best italian_1 books

New PDF release: Colpa di Darwin: razzismo, eugenetica, guerra e altri mali

Davvero Darwin ha degradato l'uomo? Davvero le sue idee hanno giustificato, direttamente o indirettamente, l'egoismo, l. a. sopraffazione, il razzismo, los angeles guerra, l'imperialismo, il colonialismo, il delirio nazista? O è stato frainteso e strumentalizzato? Fra gli estremi di chi lo vuole responsabile di ogni male e di chi ne fa una specie di santino c'è di mezzo l. a. complessità della storia.

Extra resources for A colpi d’ascia. Una irritazione

Sample text

Il colpo è devastante e contribuisce in maniera decisiva ad accentuare la crisi economica. E tuttavia la peste non ha solo una (oscena) funzione distruttiva, ma contribuisce all’accelerazione della dinamica sociale innestata su un tessuto produttivo che mantiene miracolosamente viva la sua carica creativa. Passata l’epidemia (o, almeno, la prima ondata), verso la città svuotata si muovono folle di persone provenienti dal contado ma vogliose di urbanizzarsi, vogliose di fare. Ne sortiscono nuovi conflitti: lo stesso Boccaccio e anche Francesco Petrarca (1304-1374) storcono il naso di fronte ai nuovi venuti e ai loro grezzi costumi.

Sono spesso fazioni o gruppi di potere, più che movimenti ideali. I principali sono quelli dei guelfi e dei ghibellini. E poi, con la sconfitta di questi ultimi, dei guelfi bianchi e dei guelfi neri. C’è infine l’articolazione dei ceti. In testa, nella gerarchia del potere, ci sono i magnati, detti anche ‘grandi’. È, il loro, il gruppo sociale composto non solo dalla antica nobiltà, con tutti i suoi privilegi feudali e il suo stile di vita urbano, ma anche dalle famiglie borghesi emergenti più ricche e influenti.

Come nella città greca, infatti, la politica fiorentina ha un obiettivo fondamentalmente democratico: raggiungere una gestione del potere diffusa, almeno tra i membri della borghesia ormai egemone, e impedire che qualcuno affermi un suo potere personale, che qualcuno si affermi come tiranno. Ciò tempera almeno la tendenza, peraltro sempre presente, della democrazia a trasformarsi in oligarchia, se non in una vera e propria monarchia, come nel XIV secolo avviene in gran parte degli altri comuni italiani.

Download PDF sample

A colpi d’ascia. Una irritazione by Thomas Bernhard, A. Grieco, R. Colorni


by Steven
4.1

Rated 4.52 of 5 – based on 31 votes